Regina della notte

Lei

avvolta nel macabro buio mi perdo ora negli abbissi dei tuoi baci… in una notte senza luce la tua anima cadde su questa terra bagnata da lacrime gelide. lunga fu l’attesa di te! pesanti le catene che portai come pegno x riaverti sei il mio grido nell’ ombra quando perdo l’umana ragione tu sei danza alla luna …sei il delirio febbrile che sovverte l’anima.. tu sei respiro in questo corpo che brama di averti ..,. sei pianto spezzato… il mio inferno sei la pioggia nelle mie fredde mattine autunnali.. il tramonto in cui vorrei perdermi tu sei fuoco la mia aria.. e nel silenzio dell’abbraccio… attento che sia amore…

joffre

Lui

esco dal buio e ti abbraccio come tu sai….le mia braccia ti stringono a me, sento il tuo calore che si attenua vicino al mio corpo gelido…la tua bocca tra la mia, morbide labbra vellutate che cercano il desiderio del bacio impossibile del vampiro. La luna che scruta i nostri movimenti amorosi e la pioggia che accarazza le nostre membra ormai bagnate…che sensazione sensuale e come se fossimo nudi….sento il tuo corpo, i tuoi seni turgidi che toccano il mio petto. L’alba illumina le nostre effusioni….sento brividi di calore sul mio corpo…i primi raggi del sole mi avvertono che debbo tornare nella mia dimensione di tenebre….vorrei rimanere con te ma non posso amore mio….

Leave a Reply

*
To prove that you're not a bot, enter this code
Anti-Spam Image